LADY TOURETTE

Teatro Gobetti – Teatro Stabile di Torino
3 ottobre 2019 | ore 20.30

Scritto e diretto da Noemi Giulia Fabiano
Con Andrea Grattagliano, Clara Lou Esposito, Carolina Franco, Svetlana Giacchetti, Rosaria Visone
Prodotto da BisLuck con il supporto di AIST
Spettacolo patrocinato dalla Città di Torino
In partnership con GiuliArt Accademia di Danza
Comunicazione e media marketing: Theatron 2.0

PERCHÈ LADY TOURETTE?
La Tourette è un disturbo poco conosciuto che si manifesta attraverso tic sonori o motori, pensieri ossessivi, gesti ritualistici ripetitivi. La sindrome (con esordio nell’infanzia) è frutto di un processo neurologico che tuttavia ha anche delle ripercussioni psico-comportamentali a cui si aggiunge una spiccata intelligenza creativa dai risvolti spesso geniali, artistici.
La sfida di BisLuck, come compagnia di artisti, è stata tradurre, con il supporto dell’AIST Associazione Italiana Sindrome di Tourette, una tematica tanto complessa in un linguaggio a noi familiare, il teatro. La Sindrome assume infatti le sembianze di Lady Tourette, un personaggio sui generis, con cui il protagonista, Mike, dovrà confrontarsi. Fare divulgazione non basta per ottenere attenzione: occorre entrare in empatia grazie all’emozione scaturita dal medium teatrale, e proprio per questo la drammaturgia è arricchita da interviste sul campo, storie e aneddoti di pazienti raccolte nell’ultimo anno. Portare Lady Tourette e la sua compagnia in tour significa mettere in relazione tourettici, famiglie, scuole, medici ed esperti di tutta Italia, ma purtroppo la conoscenza della Tourette è ancora poco conosciuta. Tale mancanza riguarda pazienti, specialisti e scuole: spesso i primi non ne riconoscono i sintomi confondendoli con manie o atteggiamenti, i secondi rischiano di riportare diagnosi errate, condannando pazienti e familiari ad un lungo iter di indagini frustranti e terapie inefficaci, mentre le scuole sono sguarnite di un’adeguata preparazione.

SINOSSI DELLO SPETTACOLO:
Quando hai sedici anni e da dieci convivi con la Tourette la vita assume forme e colori decisamente fuori dal comune.
Così Mike, studente, innamorato del pianoforte avverte il mondo in cui vive un tantinello distante da come vorrebbe, dal momento che la sua sindrome si diverte a complicargli le cose molto più di quanto non faccia già l’adolescenza.
Una notte, dopo un infelice insuccesso amoroso, Mike si ritroverà a fare i conti con il sonno, la propria indigestione e soprattutto con l’immensa, invadente, dinamica Lady Tourette.
Umano vs sindrome. Avranno un bel po’ da dirsi e il modo migliore per farlo sarà intraprendere un viaggio insieme.

Altri contenuti dal portfolio: